GPS Varese
Itinerari, percorsi, tracciati
in Provincia di Varese - Lombardia
 
Escursioni a piedi - Cuasso al Monte Sasso Paradiso Piambello


Stampa cartina
Cuasso al Monte Sasso Paradiso Piambello
Lunghezza 13,7 Km Dislivello 680 m
Pendenza max 12 % Durata 5 h 30 min
Percentuale sterrato 90 % Tratto piedi 13700 m
Difficoltà
Partenza Cuasso al Monte Arrivo Cuasso al Monte
    >> Legenda

Descrizione del percorso
Vedi anche percorso Poncione di Ganna Minisfreddo S.Bernardo
Per maggiorni informazioni sulla zona vedi:
Itinerario 3 della Linea Cadorna (Porto Ceresio – Borgnana – Cuasso al Monte – Monte Derta – Bocchetta Stivione – Porto Ceresio).
Itinerario 4 della Linea Cadorna (Marzio – Forcorella – Monte Piambello – Bocchetta dei Frati - Marzio).
La Linea Cadorna è una famosa linea difensiva fatta realizzare dal Generale Luigi Cadorna tra il 1911 e il 1916, quando si temeva che le truppe Austo-Ungariche attraversassero la neutrale Svizzera per invadere l’Italia. Sono ancora in essere mulattiere, camminamenti, fortificazioni,trincee, postazioni di mitragliatrici, bunker.

Dalla piazza della Chiesa di Cuasso al Monte si imbocca via Roma in direzione Nord lasciando la sede del Comune del paese sulla sinistra. Dopo poco più di 200 m. si svolta a sinistra in Via della Croce, la quale sale gradatamente fino a trasformarsi in stradina in terra battuta. Si passa vicino ad una cappelletta votiva, si continua fino a raggiungere una biforcazione, si tralascia la deviazione a destra e si prosegue a sinistra su mulattiera seguendo le indicazioni del sentiero 11.1 per Alpe della Croce, Alpe Boscaccio, Bocchetta dei Frati.
Si prosegue sulla mulattiera a tratti acciottolata in un bosco ceduo con castagni e betulle tra fatiscenti muriccioli a secco, trascurando i sentieri laterali. Proseguendo si incontrano alcune baite finché si giunge all'Alpe della Croce, dove si erge una cappelletta alla biforcazione.
Circa 30 m. prima della cappelletta, sulla destra, un sentierino conduce a visitare interessanti camminamenti e fortificazioni della Linea Cadorna e di un belvedere di eccezione chiamato Sasso Paradiso da cui si gode di un bel panorama su parte delle Prealpi ticinesi e comasche e sul Lago di Lugano.
Dalla cappelletta dell'Alpe della Croce si continua a sinistra in salita verso sud-ovest fino ad arrivare all'Alpe Boscaccio, caratterizzato da faggi secolari . Sempre percorrendo la mulattiera si giunge con più ripida salita in prossimità della Bocchetta Stivione. Prima di raggiungere la palina verticale che segna la bocchetta si imbocca il sentiero di destra, seguendo sempre le indicazioni 11.1.
La mulattiera prosegue in falso piano in una ben tenuta faggeta. Si trascura la strada sterrata in discesa sulla destra che porta al paese di Marzio, ma si prosegue a sinistra per risalire il ripido sentiero che conduce alla Bocchetta dei Frati.
Da qui si abbandona il sentiero 11.1, si svolta decisamente a destra e in direzione nord-ovest si percorrono a mezza costa, in moderata ascesa, le pendici orientali del Monte Piambello fino a raggiungere un evidente quadrivio: la zona del Sasso di Bol.
Quest’ area è caratterizzata dalla presenza di diversi massi di porfido, il più grosso dei quali, posizionato un po’ verso valle, detto Sasso di Bol, lo si può risalire grazie a dei gradini ricavati.
La salita al Monte Piambello prosegue sulla sinistra, in direzione sud, dove si ha la possibilità di vedere un vecchio osservatorio militare scavato nella roccia della montagna e un fortino con le postazioni di artiglieria. Ora la vegetazione rigogliosa non permette una grande visuale.
Si discende la cima del Monte Piambello dal lato opposto dal quale si è saliti, lasciando sulla destra i ruderi di una casermetta, fino ad immettersi, svoltando a sinistra, sulla ex strada militare, con segnavia E/1, proveniente da Boarezzo.
Si prosegue in discesa per ritornare alla Bocchetta dei Frati. Si svolta a destra per continuare a seguire il sentiero E/1 che accompagnerà fino a Cuasso. In questo tratto, e fino a poco prima della Bocchetta Stivione, si segue anche il sentiero 11.4.
Lasciata Bocchetta dei Frati, dopo circa 400 m., sulla sinistra c’è la deviazione a sinistra per Rocce Rosse, ottimo belvedere sul Lago di Lugano, sul Monte Poncione, sul Monte Campo dei Fiori. La deviazione è indicata in rosso in Google Map e non è riportata nel file gpx.
Proseguendo sul sentiero 11.4 si incrocia sulla destra, in discesa, il sentiero 11.2 che, assieme al sentiero E/1 conduce alle case periferiche di Cuasso.
Percorrendo infine la ripida stradina asfaltata di Via delle Ville, si raggiunge il centro di Cuasso al Monte.

Il file GPX contiene 2 tracce.
La prima: da Cuasso al Monte fino al Sasso Paradiso (Cuasso-Sasso Paradiso)
La seconda: dal Sasso Paradiso a Cuasso al Monte(Sasso Paradiso-Cuasso).

Download
Note tecniche per l'utente

Download File GPXScarica il File GPX

Fotografie percorso


baita in prossimità di Bocchetta Stivione

baita in prossimità di Bocchetta Stivione

baite in prossimità di Bocchetta Stivione

Lago di Lugano-Figino-M.San Salvatore

Monte Arbostora e Monte Generoso

M.San Martino - M.Nudo - M.Rosa

Bocchetta dei Frati

Monte Poncione e Monte Minisfreddo

Monte Generoso dal Monte Piambello

Rocce Rosse

Monte Generoso da Rocce Rosse

Lago di Lugano da Rocce Rosse

 

   
GPSVareseinfo@gpsvarese.it - Tel.: +39  347 0784939 - P.iva 02337130120